SAVE THE DATE

Il dott. Piantanida e il suo staff organizzeranno il X CONGRESSO AIS (Associazione Italiana Strabismo), che si terrà a Como il 8 e 9 APRILE 2016 presso il Centro Congressi Sheraton Como Lake Hotel.

 

 


 

 

Il dott. Piantanida ha aderito al progetto di "Mobilità Garantita" della città di Cernobbio, un'iniziativa di grande sensibilità per aiutare le persone bisognose.


 

 

 


 

 

Il servizio “Occhiali che non servono” sull’ attività impropria degli ottici, andato in onda mercoledì 9 novembre 2011 nel corso della trasmissione “Le Iene”, sottolinea l’importanza delle visite oculistiche.

È solo la figura professionale del medico oculistica regolarmente laureato all’Università che può eseguire visite e controlli visivi con competenza e preparazione appropriata.

La gestione della salute visiva richiede conoscenze che solo i medici hanno, dal momento che gli ottici pur rientrando nelle figure di ausilio alla professione sanitaria, sono dei  commercianti senza competenze mediche ed hanno come compito quello di approntare occhiali e lenti a contatto SOLTANTO dietro prescrizione del medico Oculista.

(Testo Unico della Legge Sanitaria, e Sentenza 11 Luglio 2003 T.A.R. del Lazio)

 

 


 

NUOVA NORMATIVA PER IL RILASCIO E RINNOVO DELLA PATENTE DI GUIDA

Dall’11 gennaio 2011 è entrato in vigore il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 30 novembre 2010, che recepisce la direttiva 2009/112/CE sui requisiti fisici ed i relativi accertamenti medici per ottenere il rilascio o il rinnovo della patente di guida per soggetti con patologie dell’apparato visivo, per i diabetici e per gli epilettici.
Il comma 1 dell’Articolo 1 del Decreto recita:

“Il rilascio e la conferma di validità della patente di guida a soggetti con patologie a carico dell'apparato visivo, diabetici o epilettici è subordinato all'accertamento dei requisiti previsti dagli allegati I, II e III, facenti parte integrante del presente decreto”.

Va subito sottolineato che l’accertamento dei requisiti visivi richiesti dall’allegato 1 di questo Decreto si applica solo a soggetti “con patologie a carico dell’apparato visivo” e non a tutti i soggetti che volessero chiedere il rilascio o il rinnovo della patente di guida.
I conducenti sono divisi in due gruppi in base alle caratteristiche dei veicoli di cui chiedono la patente:
- Gruppo 1: conducenti di veicoli delle categorie A, B, B + E e delle sottocategorie A1 e B1
- Gruppo 2: conducenti di veicoli delle categorie C, C + E, D, D + E e delle sottocategorie C1, C1 + E, D1 e D1 + E.
Sono previsti esami come:
• Esame della vista, monoculare e binoculare;
• La sensibilità al contrasto;
• La visione crepuscolare;
• Il tempo di recupero dopo abbagliamento;
• Il campo visivo binoculare di Hestermann.

Per maggiori informazioni clicca l’allegato qui !